PAROLE CHE VEDONO OCCHI CHE ASCOLTANO – LABORATORIO TEATRALE SCUOLE

PAROLE CHE VEDONO * OCCHI CHE ASCOLTANO LABORATORIO TEATRALE SULLA MITOLOGIA MESSA IN VOCE PRODUZIONE PODCAST AUDIOLIBRO

Presentazione

Un progetto di animazione teatrale è importante per sperimentare concretamente un modo efficace di comunicare, di esprimersi, di farsi conoscere dagli altri. Offre la possibilità di mettersi costruttivamente in gioco. Spesso i ragazzi trovano nel teatro il modo di esternare quello che hanno dentro. Il linguaggio del teatro è per tutti una straordinaria occasione per consolidare le proprie sicurezze a partire da quello che veramente si è, all’interno di un’esperienza totale dove non conta l’emergere a qualsiasi costo, l’apparire. Quel che serve è conoscere le proprie capacità e saperle condividere con i propri obiettivi nell’originalità individuale.

MITOLOGIA

Si pensa ad una trasposizione del racconto mitologico. Dove il coraggio contro le ingiustizie, il rispetto, l’eroe e le sue gesta contro le avversità del destino, sono elementi che formano la creatività intellettuale del ragazzo attraverso il gioco del teatro, stimolando la crescita delle potenzialità individuali e incoraggiandone la capacità di rapportarsi a un contesto di gruppo e di un contenimento creativo delle proprie emozioni.

FINALITA’

1) Diversificare l’immagine della scuola ponendola anche come spazio di gioco, come contenitore di attività ludico-espressive capaci di mobilitare gli interessi e le energie, al fine di uno scopo didattico di apprendimento e del sapere.

2) Promuovere un’esperienza che abbia la finalità di scoprire le potenzialità di comunicazione ed espressione dei ragazzi.

3) Acquisizione di procedimenti tecnici e metodologici dei linguaggi espressivi della voce e i suoi misteri.

4) Produzione e diffusione online di podcast audiolibri (audio visibilità in rete globale) su www.paroledistorie.net .

OBIETTIVI

– Favorire le capacità creative, comunicative e di socializzazione dei ragazzi.

– Raccontare una storia interpretandola secondo modalità proprie.

– Usare la voce e il corpo per mimare e drammatizzare testi, immagini e situazioni

– Sviluppare la capacità di ascolto di se stessi e del mondo esterno.

– Sviluppare le potenzialità individuali.

– Conoscere e riconoscere le emozioni, saperle condividere.

– Controllare i propri impulsi emotivi.

– Apprendere strategie relazionali e sviluppare il dialogo.

Fasi progettuali:

Fase 01) Il primo fondamentale livello di incontro del gruppo sarà il gioco teatrale: attraverso il gioco si stabiliranno i primi rapporti dei processi comunicativi, conoscitivi e creativi tra chi conduce e chi esegue.

Fase 02) Esercizi di improvvisazione teatrale a partire da situazioni date provenienti dal testo.

Fase 03) Esecuzione e registrazione digitale di una messa in voce di eventi e storie mitologiche.

Fase 04) Messa on line su www.paroledistorie.net (audio visibilità – promozione globale) e dimostrazione del lavoro svolto.

Chi siamo

Operatori Associazione Aula39 – Cagliari www.aula39.it

Gaetano Marino – Mariana Fiore

– telefono: 345 69 55 238 Email: info@aula39.it

I commenti sono chiusi